Eliminare silicone dal vetro dell’acquario

Tempo fa ho acquistato una vasca usata da 200 litri, scoperta, adibita a dolce. Volevo trasformarla in marino, facendo i fori per poi installare una sump. La vasca però aveva già incluso un filtro interno a scatola decorato con pietre vere, molto grande, che prendeva una delle pareti laterali per uno spazio di circa 40×40 cm, siliconato molto bene sul perimetro e anche in prossimità dei due scomparti.

Ho cercato a fatica di staccarlo con un taglierino e con un raschietto da decoratore. Tagliando il più possibile il silicone, tra vetro e la plastica, sono riuscito finalmente a staccarlo.

Per il lavoro di fino ho utilizzato la lama di un taglierino utilizzata in orizzontale, molto più indicato uno specifico Raschietto per vetro che da più garanzie di non rigare il vetro, oppure un raschietto per acquario. La cosa importante è non usare la lama orizzontalmente e in modo perpendicolare, un po’ come quando si fa la barba. Anche quando si utilizza orizzontalmente bisogna fare attenzione a non fare forza sulle punte della lama, ai lati, anche questo può portare al rischio di righe.

Con questa procedura ho rimosso praticamente (con pazienza) tutto il silicone dalla parete di vetro, ma in alcuni punti sono rimaste delle macchie, degli aloni, che con i raschietti non si riusciva a eliminare. Ho provato con l’aceto, con l’alcool e con altri rimedi casalinghi che consigliava il web, ma l’unico risultato accettabile l’ho ottenuto con uno sciogli silicone chimico, facendo bene attenzione a tutte le precauzioni: usare i guanti, dosare solo la quantità indispensabile con uno straccetto pulito in cotone o microfibra, e facendo attenzione a non toccare le siliconature principali della vasca (proteggendole prima con scotch da decoratore e stracci). Poi per finire una pulizia a fondo con aceto e acqua e spugna non abrasiva.

Attenzione! L’utilizzo di prodotti chimici rimuovi silicone, così come altri prodotti di pulizia sono sempre sconsigliati, anche per l’esterno della vasca, perché non si ha la completa certezza di aver lavato e pulito bene la vasca dopo l’utilizzo, e alcune sostanze velenose potrebbero restare attaccate al vetro e diffondersi poi nella vasca piena. Per questo motivo utilizzate questi prodotti come ultima spiaggia e solo in piccole dosi, magari nelle zone più a vista. Per altra esperienza personale sono riuscito a rimuovere una siliconatura da me precedentemente effettuata senza utilizzare nessun prodotto, solo raschietto e olio di gomito, e se il silicone è di ottima qualità si riesce quasi sempre a ottenere un ottimo risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *