Il mio acquario dolce: 4a settimana

Ho finalmente effettuato il primo cambio d’acqua corposo, intorno al 20%, circa 9 litri cercando di togliere il più possibile di Oedogonium capillare, l’alga filamentosa di cui sono infestato. Da circa tre giorni ho installato la co2 quindi ho valori di pH ancora alti, intorno a 8. Ma è già un successo visto che partivo dagli 8,9 della scorsa settimana. La cosa delle alghe non mi preoccupa. Non ho fretta come in passato di inserire pesci e questo è un ottimo articolo che ho letto e avvalora la mia tesi di avere pazienza, molta pazienza.

Aspetto una settimana per rifare i test. Non devi avere fretta, mi ripeto. Quando i batteri raggiungeranno la giusta quantità in acqua e nel fondo, le alghe scompariranno da sole. Ho aggiunto un po’ di cibo per accelerare questo processo e nei prossimi giorni arriveranno altri acquisti tra cui una confezione di batteri che aggiungerò. Molti dicono, e probabilmente in modo ragionevole, che i batteri si devono formare lentamente e autonomamente, ma non penso faccia male un aiutino.

Il mio picco di alghe arrivate a 4 settimane sfatano il mito della maggior parte dei negozianti quando ti parlano del mese di maturazione, tempo minimo dopo il quale si possono inserire i pesci. In realtà ci va il tempo che ci va.
Se mettessi pesci adesso, in una vasca che ancora deve trovare stabilità farei un errore. Come d’altro canto potrebbe essere che gli ospiti che andrebbero a popolare la vasca contribuirebbero a migliorare il ciclo dell’azoto. Ma ho deciso di aspettare ancora. Almeno vorrei vedere un valore di pH più basso. Aspettiamo. Senza fretta. Intanto le piante crescono, stanno bene. Già un risultato buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *