Se le unissimo tutte insieme virtualmente, le vasche domestiche di ogni acquariofilo formerebbero il più grande ecosistema di allevamento acquatico presente sulla Terra, con importanti benefici di sostenibilità come ad esempio nel caso di pesci e coralli allevati in cattività secondo le regole di un acquariofilia consapevole e non sottratti a un ambiente già martoriato dall’inquinamento e dal riscaldamento globale.

Diventa protagonista di questo progetto. Registrati e inserisci la tua vasca per scoprire insieme quanto è grande il nostro grande acquario.


Gli ultimi articoli inseriti

19 Mag 2019 Utilizzare mobile Ikea per l’acquario

Utilizzare mobile Ikea per l’acquario

Una delle domande più frequenti nei post sui social dedicati all’acquariofilia riguarda l’utilizzo di mobili Ikea per l’acquario, come questi ad esempio. Ovviamente la prima cosa da chiedersi, prima ancora di un discorso estetico è il peso che dovrà sostenere questo tipo di mobile. Peso dato dalla somma della vasca vuota, dei litri d’acqua inseriti […]

Read more
09 Mar 2018 Eliminare silicone dal vetro dell’acquario

Eliminare silicone dal vetro dell’acquario

Tempo fa ho acquistato una vasca usata da 200 litri, scoperta, adibita a dolce. Volevo trasformarla in marino, facendo i fori per poi installare una sump. La vasca però aveva già incluso un filtro interno a scatola decorato con pietre vere, molto grande, che prendeva una delle pareti laterali per uno spazio di circa 40×40 […]

Read more
05 Mar 2018 Far crescere la Lilaeopsis brasiliensis

Far crescere la Lilaeopsis brasiliensis

Lilaeopsis Brasiliensis Caresheet Avevo in mente di realizzare un pratino completato da qualche roccia denominata seiryu stone (rocce seiryu) per creare un ambiente sullo stile di Takashi Amano, l’inventore dell’acquario naturale. In negozio mi hanno dato una piantina che assomiglia molto a un prato di terra, informandomi credo si tratti di una Lilaeopsis Brasiliensis. La […]

Read more
04 Mar 2018 Il mio acquario dolce: 4a settimana

Il mio acquario dolce: 4a settimana

Ho finalmente effettuato il primo cambio d’acqua corposo, intorno al 20%, circa 9 litri cercando di togliere il più possibile di Oedogonium capillare, l’alga filamentosa di cui sono infestato. Da circa tre giorni ho installato la co2 quindi ho valori di pH ancora alti, intorno a 8. Ma è già un successo visto che partivo […]

Read more